Nazario-Sauro

Nazario Sauro. Storia di coraggio ed irredentismo

Il 1916 è stato forse l’anno più duro della guerra. Le più cruente battaglie si consumarono quell’anno in tutta Europa. E l’Italia, oltre a piangere i suoi fanti che a migliaia caddero valorosamente combattendo sull’Altopiano dei Sette Comuni bloccando la Strafexpedition e prendendo Gorizia, pianse anche numerosi personaggi che nella guerra contro l’Austria-Ungheria vedevano la…

1005858_528031097358048_2403291729527872998_n-1

A. Vivaldi: Juditha Triumphans

È il 1716: gli Ottomani, il cui impero continua a espandere i propri confini, sbarcano nell’isola di Corfù, possedimento veneziano. La popolazione si rivela forte abbastanza da resistere per un mese, fino a quando ad agosto il doge firma un’alleanza col Sacro Romano Impero, che quindi interviene in aiuto della Serenissima e libera Corfù dai…

vivaldi

Gloria vivaldiana

Per i prossimi due appuntamenti domenicali della rubrica verranno proposti alcuni brani del musicista veneziano Antonio Vivaldi (1678-1741), alcuni più celebri e altri meno. Una rubrica nella rubrica, affinché un autore così importante, eppure così sottovalutato, possa essere meglio conosciuto per via del primo posto che detenne nello scenario della musica barocca italiana. Il brano…

600px-Flag_of_Kingdom_of_Sardinia_(1848).svg

L’Economia del Regno di Sardegna

Il regno dei Savoia prima di procedere all’unificazione italiana era composto da due territori: uno nel continente, che comprendeva le attuali regioni di Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria (più Nizza e Savoia), e un altro, l’isola della Sardegna.   La zona piemontese   La zona che si trovava sulla penisola italiana era senza dubbio la…

Robert_de_Normandie_at_the_Siege_of_Antioch_1097-1098

La difesa contro il nemico turco; la prima crociata

Di fronte all’avanzata dei Turchi e allo sfaldamento dei confini nella cristianità orientale, il papato risposte con la proposta di una difesa armata. Già nel 1074, mentre arrivavano le sconcertanti notizie della sconfitta subita dai bizantini a Mazincerta (1071), papa Gregorio VII fece un’eccezionale dichiarazione. Avrebbe assunto personalmente la guida di almeno cinquantamila volontari per difendere…

1280px-Sanzio_01

Raffaello Sanzio e la “Scuola di Atene”

La “Scuola di Atene”. Sull’affresco L’affresco della Scuola di Atene, una delle più importanti opere realizzate dall’artista nel corso della sua breve ma brillante carriera, presenta una grandiosa architettura realizzata basandosi su un progetto del Bramante (per ringraziarlo del fatto di averlo presentato al papa), il quale riprende la Basilica di Massenzio. Le volte a…

caccia_deserto

Nelle sabbie del deserto per 70 anni

Questo aereo si trovava a centinaia di chilometri dalla più vicina città, quando il pilota fece sparire le proprie tracce.. Il velivolo era un Kittyhawk P-40 in dotazione alla RAF (Royal Air force), l’aviazione inglese, operante sopratutto nella campagna contro le forze dell’Asse e di Rommel in Nord-Africa. Sul relitto, perfettamente conservato grazie al clima asciutto del…

martiri_big

C. Battisti e F. Filzi: storie di irredentisti italiani

La Prima Guerra Mondiale è una guerra che meriterebbe di essere riscoperta e studiata a parte, profondamente ed attentamente. Perché ridurla ad assalti suicidi con le baionette, gas asfissianti e trincee sarebbe stupido e riduttivo. Eppure a distanza di 100 anni ancora molti la vedono così. Ma, in realtà, fu molto di più: geopolitica, economia…

Nordafrika, Halbkettenfahrzeug mit Pak

I canti dell’Afrika Korps

L’Afrika Korps, come si può intuire dal nome, era il corpo di spedizione tedesco impiegato nella campagna nordafricana durante il Secondo Conflitto Mondiale. Capitanato dalla “Volpe del Deserto”, Erwin Rommel, l’Afrika Korps fu protagonista di tutte le battaglie combattute specialmente in Tunisia, Libia ed Egitto, tra cui quella di El Alamein e quella di Tobruk.…

migliori_10_aerei_seconda_guerra_mondiale

I migliori 10 aerei della seconda guerra mondiale

Durante la seconda guerra mondiale gli aerei furono una delle forze in grado di ribaltare gli equilibri sui campi di campi di battaglia. Le forze aeree erano necessarie non solo per il controllo sui cieli, ma per fornire supporto tattico e strategico alle forze navali e terrestri. L’Italia ad esempio pagò a caro prezzo l’assenza di portaerei,…