Un trauma cranico vecchio di 100.000 anni

L’analisi tridimensionale del cranio di un bambino vissuto nel Paleolitico rivela una misteriosa frattura cranica che portò a danni celebrali ed alla morte del soggetto di età compresa tra i 12 e 13 anni.

Il bambino sarebbe vissuto circa 100.000 anni fa in Galilea, Israele.
Dopo la morte, avrebbe ricevuto numerose attenzioni sociali; il corpo è stato ritrovato insieme infatti ad oggetti sepolcrali, rivelando dunque l’uso di un rito funebre per la morte del proprio caro.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...