Il sacrificio degli animali nella prima guerra mondiale

La storia dell’uso degli animali in guerra è vecchia quanto l’uomo stesso.

Probabilmente furono i cani i primi esseri viventi utilizzati dalla nostra specie per combattere contro altre civiltà, in epoche così lontane che di loro non è rimasta memoria storica. (si parla di almeno 33.000 anni fa)

Con l’addomesticamento del cavallo circa 5000 anni fa, l’uomo cominciò ad utilizzare sempre di più altre razze nelle ostilità. Dagli elefanti di Annibale ai cammelli delle popolazioni arabe, la storia dell’uomo è intrisa della presenza di animali.

La prima guerra mondiale ovviamente non fu da meno; cani, asini, muli, cavalli e piccioni vennero largamente usati nelle operazioni militari, in un numero che non ha pari nella storia dell’uomo. La guerra mondiale successiva vedrà lo sviluppo di tecniche di combattimento troppo avanzate, le quali renderanno obsoleto e poco utile l’utilizzo degli animali.Solo pochi reggimenti di soldati a cavallo erano ancora in servizio all’inizio del secondo conflitto.

Durante la grande guerra, al contrario, spesso venivano compiute ancora grandi cariche di cavalleria. Tuttavia avevano perso qualsiasi richiamo rispetto alle epoche precedenti. Nessun cavaliere in sella al suo destriero. Solo un numero impressionante di soldati a cavallo che spesso si lanciava invanamente contro le micidiali mitragliatrici nemiche.

I moderni sistemi di comunicazione erano ancora aldilà del divenire una solida realtà. Le radio non avevano ancora fatto la loro comparsa sui campi di battaglia, al loro posto dei fragili telegrafi. Per ovviare alla loro immancabile distruzione, venivano ancora usati i piccioni viaggiatori. Il vettovagliamento delle truppe era assicurato dai carichi trasportati ogni giorno da muli ed asini, in questo al grande servizio dell’uomo. La motorizzazione era ancora agli albori e i camion che trasportavano i rifornimenti non potevano assicurare un rifornimento costante.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...