Su Nagasaki cade la seconda bomba atomica. è il 9 agosto del 1945.

Dopo appena 72 ore dalla tragedia di Hiroshima, un’altra città giapponese viene colpita da un attacco atomico; è la volta di Nagasaki, un importante centro industriale e navale del paese.

Ironia della sorte Nagasaki era una delle città più ostili al governo nazionalista nipponico, qui era infatti presente una larga comunità cristiana e un altrettanto forte tradizione socialista. L’insediamento non era nemmeno originariamente l’obiettivo designato per la seconda bomba. L’ordigno, ribattezzato dagli statunitensi “Fat Boy”, sarebbe dovuto cadere su Kokura, tuttavia il cattivo tempo rese impossibile il bombardamento.

Dopo aver sorvolato per tre volte i cieli della città, l’aereo dovette prendere la strada di ritorno; fu così che venne dirottato sull’insediamento di Nagasaki. Anche qui il cattivo tempo ostacolò le operazioni. Il cielo appariva sempre ricoperto dalle nubi, e fu deciso tuttavia di far sganciare ugualmente l’ordigno che esplose erroneamente a 4km dal centro della città risparmiando in tal modo la vita a migliaia di persone.

Nonostante l’errore, morirono circa 55.000 persone, mentre altre 30.000 perirono in seguito alle ferite e alle radiazioni.

Articolo di Stefano Borroni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...