Scoperto in una tomba giapponese del VI secolo d.C. un piatto proveniente dall’impero romano

Sembra avere dell’incredibile, ma è quello che sembra risultare dalle analisi chimiche compiute da uno studio dell’università giapponese “Sanyo Gakuen”. Le origini del manufatto, ritrovato in una tomba nipponica risalente al VI secolo d.C. spiegano in parte fino a dove arrivassero le merci prodotte nell’impero e il grande grado di apertura commerciale dell’isola in questi secoli.

Ma come ci è arrivato fin qui? Per poterlo capire Il piatto è stato analizzato ai raggi X e i risultati sono stati sorprendenti. Ne è emerso che la composizione di questi è uguale a quelli di alcuni piatti trovati a Ctesinfonte, antica capitale dell’impero persiano. I materiali di cui è composto possono provenire infatti solo dall’area mediterranea, a quell’epoca sotto il controllo di Roma. Il gap di tempo intercorso tra l’arrivo in Giappone del manufatto e la sua creazione, si deve molto probabilmente alle grandi distanze tra le civiltà. Secondo i ricercatori il piatto sarebbe stato portato qui attraverso lunghi viaggi nell’Asia Centrale. Potrebbe essere dunque che il reperto partì dall’impero quando Roma era ancora unita e forte ed arrivò ad destinazione quando l’impero d’occidente era già scomparso.

fonte: http://archaeology.org/news/2705-141113-japan-nara-tomb

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...