Danimarca, scoperte impronte umane risalenti a 5000 anni fa.

Antiche impronte di piedi trovate in Danimarca raccontano una storia di coraggio e spirito comunitario durante un disastro di 5000 anni fa.

Nell’area sono state ritrovate anche recinzioni per i pesci che forniscono un’originale evidenza sulle tecniche di caccia degli antichi europei. Queste erano una forma primitiva di reti da imbrocco {che catturano il pesce facendolo impigliare con la testa alle maglie}, un meccanismo altamente efficace per la raccolta del pesce. Gli archeologi hanno scoperto le evidenze di frequenti riparazioni degli antichi strumenti, come se venissero effettuati in risposta ad allagamenti.

Gli archeologi, specializzati in preistoria, si dimostrano sorpresi da un simile ritrovamento, infatti normalmente le tracce lasciate dall’uomo si limitano ai suoi scarti, come strumenti o ceramiche. Le uniche impronte rilevate dagli archeologi generalmente sono quelle di animali mentre qui ci si trova di fronte a tracce di piedi umani sopravvissute per 50 secoli.

I ricercatori credono di poter raccontare la storia che collega il ritrovamento al sito. Il villaggio locale fu colpito da una forte tempesta che causò un grave allagamento. Un piccolo gruppo di coraggiosi sfidò gli elementi per muovere le recinzioni per i pesci in uno sforzo per salvare un’importante risorsa di cibo per la comunità. Hanno camminato nell’acqua fangosa del sud del Mar Baltico e le loro impronte hanno registrato il loro viaggio per centinaia di generazioni.

articolo di Nicole Manfredda

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...