Trovati giochi da tavolo in un’antica città dell’impero romano (Kibyra)

Anche gli antichi romani amavano i giochi da tavolo. L’ulteriore conferma emerge dal sito della città di Kibyra, a sud della Turchia.

n_74637_1

      La tavola da gioco recuperata

Il gioco individuato si chiamava “Ludus duodecim scriptorum” ovvero il gioco delle dodici linee (o dodici punti) e consisteva in una tavola di pietra suddivisa in 3 colonne. Queste erano a loro volta composte da 12 caselle. Il giocatore lanciava i dadi per poter fare indietreggiare o avanzare le proprie pedine; qualora la pedina si fosse spostata sulla stessa casella di un giocatore avversario, questa avrebbe dovuto cominciare il percorso dall’inizio. Si potrebbe dire una sorta di Backgammon dell’antichità.

A volte al posto delle linee erano riportate le lettere che messe assieme formavano delle frasi spesso ironiche come “victus lebate, luder nescis. Daluso rilocum”, ovvero “sconfitto alzati, non sai giocare. Lascia il posto a un vero giocatore!”***

Il ritrovamento è dovuto agli scavi che dal 2007 vanno avanti nella via dell’Agorà cittadina.

*** http://www.specchioromano.it/fondamentali/Lespigolature/2007/SETTEMBRE/I%20giochi%20da%20tavola%20nell%E2%80%99antica%20Roma.htm

fonte: http://www.hurriyetdailynews.com/ancient-game-found-in-roman-era-city.aspx?pageID=238&nID=74637&NewsCatID=375

Articolo di Stefano Borroni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...