Perchè sembra che questa mummia di bambina apra e chiuda gli occhi?

Nelle catacombe di Palermo c’è una mummia di una bambina di due anni che
sembra apra e chiuda gli occhi a intervalli regolari. Ecco come un antropologo italiano ha svelato il mistero (suggerimento: non è una non-morta).

La piccola Rosalia Lombardo aveva solo due anni quando è morta di polmonite nel 1920. Suo padre era così a pezzi
che chiese ad un imbalsamatore del luogo, Alfredo Salafia, di mummificarla.
Ora, in mostra con altre migliaia di mummie nelle catacombe Cappuccine, sotto il convento Cappuccino di Palermo,
Rosalia ha acquisito la fama di essere una delle mummie meglio conservate nel mondo. Ma questo non è l’unico riconoscimento che si è guadagnata: ogni giorno Rosalia sembra muovere le sue palpebre,
fino a rivelare i suoi occhi blu, e per decenni nessuno è riuscito a capirne il motivo.
Nel 2009 l’antropologo e curatore delle catacombe, Dario Piombino Mascali, svelò il segreto della bionda
mummia, spiegando che il tutto era un’illusione ottica derivante
dalla quantità di luce che filtrava dalla finestra vicina. Lo studioso si accorse di ciò quando, spostato il corpo, notò che (a causa dell’illuminazione più flebile) gli occhi non erano completamente chiusi, e mai lo erano sono stati.

Le catacombe di Palermo

Le catacombe di Palermo

L’antropologo ha anche scoperto come Salafia (che si era portato il segreto nella tomba nel 1933) ha potuto conservare così bene il corpo. Tutte le altre mummie si sono formate con l’aiuto dell’aria secca della zona, mentre Rosalia, secondo un manoscritto attribuito a Salafia, è stata trattata con vari prodotti: glicerina, formalina satura di solfato e cloruro di zinco e una soluzione alcolica satura di acido salicilico.

L’intruglio di Salafia è stato iniettato in un
piccolo foro nella pelle: la formalina in seguito ha fatto in modo
che tutti i batteri che si appoggiassero sul corpo venissero
distrutti, la glicerina ha evitato l’essiccazione del corpo, l’acido
salicilico ha distrutto i funghi e i derivati dello zinco hanno
“pietrificato” la bambina.

Articolo di Giulio Garlaschi

fonte: http://www.sciencealert.com/features/20142209-26213.html

Un pensiero su “Perchè sembra che questa mummia di bambina apra e chiuda gli occhi?

  1. Molto interessante la spiegazione sugli occhi; guardando bene le foto in quella di destra gli occhi sembrano veramente un po’ aperti mentre nella foto di sinistra sembrano più chiusi. È strano che un gioco di luce faccia un effetto così.

    Un saluto

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...