Le feste vichinghe: manzo, birra e potere


I vichinghi hanno la fama di avere modi spietati, ma le nuove evidenze da uno scavo archeologico dimostrano che i vichinghi che si stabilirono in Islanda spendevano molto più tempo nella produzione di birra e manzo piuttosto che saccheggiare
e saccheggiare.
Questi pasti a base di manzo ed alcolici venivano serviti durante elaborate feste che probabilmente erano tenute come strategia per guadagnare potere politico nella loro nuova casa, come suggerirebbe la ricerca.

I vichinghi islandesi probabilmente volevano lo stesso stato forte che avevano in patria, la Scandinavia, dove i capi tribù spesso tenevano elaborate feste in enormi sale.
Le grandiose feste a base di birra e manzo sono state tenute probabilmente per dimostrare il potere e status politico, e hanno aiutato i vichinghi a sigillare buoni rapporti con i loro vicini.

Il team di archeologi sta scavano una cascina chiamata Hrísbrúin Mosfell Valley nel sud ovest dell’Islanda. Il sito misura 30 metri, è la casa di un capo vichingo e dispone di una grande sala che probabilmente ospitò alcune di queste stravaganti feste vichinghe.

La datazione al carbonio dimostra che la casa venne costruita tra la fine del XI sec. e l’inizio del X sec. e venne abbandonata nel IX sec. I ricercatori stanno combinando le evidenze archeologiche provenienti dal sito con i testi degli antichi vichinghi, in particolare con le fonti riguardanti la vita quotidiana.

Non molto tempo dopo che il gruppo vichingo si trasferì in Islanda le temperature scesero molto sull’Atlantico sperimentando una piccola era glaciale. Questa ondata di freddo significò nove mesi invernali e solo tre con un piccolo innalzamento delle temperature invernali.

I bovini, la fonte delle elaborate feste vichinghe, dovevano essere tenuti al chiuso per proteggerli dalle temperature rigide.
Dal momento che i bovini erano alloggiati all’interno, non potevano pascolare e nutrirsi. I Vichinghi dovevano quindi garantire cibo sia alla loro gente che al bestiame e alla fine mantenere abbastanza capi per le loro feste, il che era impraticabile.

Anche la produzione di birra ha sofferto del clima freddo in quanto i vichinghi non potevano più produrre il grano per sostenere la birra durante il periodo vegetativo. E dovettero spostare finché poterono la sua produzione all’interno delle case.

Questa è la dimostrazione che la politica può diventare più i portante di una politica costruttiva.
Alla fine i vichinghi hanno dovuto rinunciare agli allevamenti bovini e alla coltivazione di cereali a favore dell’allevamento di pecore.
Gli archeologi sperano di ottenere ulteriori approfondimenti sulla vita quotidiana delle popolazioni vichinghe.

Articolo di Nicole Manfredda

fonte: http://www.livescience.com/49096-viking-feasts-interrupted-ice-age.html?adbid=z12qzbiqnrjie1rb204chpy5grymshlhny40k&adbpl=gp&adbpr=101164570444913213957&cmpid=514636_20141212_37133307

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...