La vera storia dietro Babbo Natale

Tutti credono che Babbo Natale sia stato creato per tenere buoni i bambini; la sua figura è sempre stata associata infatti al ruolo di giudice nei confronti dei pargoli. Se sono stati buoni riceveranno regali, se non si comporteranno bene..sappiamo tutti che probabilmente resteranno delusi.

Ma da dove arriva la sua leggenda? è vero che Babbo natale è stato creato per i bambini (e non invece per gli adulti)?

La figura di Babbo Natale risale al terzo secolo d.C. e si deve ad un vescovo greco, San Nicola, il quale viveva nell’odierna Turchia.  Secondo la leggenda medievale, San Nicola tirò un pugno su un naso ad un altro religioso durante il Concilio di Nicea. Le prime raffigurazioni lo ritraggono infatti senza abito vescovile; forse proprio per via della scazzottata ingaggiata durante l’importante incontro religioso venne degradato.

Nonostante ciò, San Nicola, non era famoso solo per le sue bravate, bensì anche per essere conosciuto come dispensatore di doni e protettore dei bambini. Nel primo caso, la sua qualità si deve ad una storia secondo la quale San Nicola regalò ad un uomo povero del denaro, affinché non dovesse prostituire le figlie. ll secondo aneddoto è ben più macabro: mentre si trovava in una locanda il religioso scoprì i miseri resti di tre bambini. Lui li ricompose e riporto in vita gli infanti punendo infine il colpevole.

Questi racconti fanno sicuramente di San Nicola una delle figure più apprezzate del medioevo. Il segno della sua popolarità è facilmente riscontrabile nelle numerose città e luoghi religiosi che lo hanno adottato come santo patrono. Il suo culto fu celebrato per centinaia di anni il 6 dicembre, giorno della sua dipartita. L’arrivo del protestantesimo cambiò però le carte in tavola. San Nicola venne ora identificata come pericolosa figura antibiblica ed eretica.

Furono gli olandesi a riportare il suo mito in auge; i quali lo chiamavano “Sinterklaas”. Quando la sua celebrazione si diffuse nuovamente nel nuovo continente, aveva però decisamente cambiato i propri connotati.

Masse di lavoratori si riversavano nelle strade ubriachi, in cerca di guai. Per questo, un pugno di nobili decise che questo “divertimento” andava fermato. Il mito di Santa Claus venne così reso più docile ed addomesticato. Una festa per i bambini e non per i genitori, da festeggiare in casa con la famiglia e non con risa, schiamazzi e furti nelle strade.

Grazie al lavoro di autori quali  Washington Irving, il suo mito fu cambiato. Si cominciò a narrare di un vecchio con la pipa il quale recava doni ai bambini che si comportavano bene. Il suo aspetto attuale, come uomo anziano dall’aspetto barbuto e dal vestito rosso, si deve però alla sua commercializzazione operata già all’inizio del 1900. Il colore rosso però non si deve alla Coca-Cola, così come leggende popolari vogliono, la sua rappresentazione in questa tonalità è riscontrabile in stampe precedenti alla nascita della famosa azienda.

Articolo di Stefano Borroni

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...