L’uomo di Altamura era un Neanderthal

Sarebbe vissuto circa 150.000 anni fa, cioè molti millenni prima della comparsa dell’Homo Sapiens in Europa (circa 40.000 anni fa).

Scivolato probabilmente in un pozzo naturale ed impossibilitato a risalire, morì qui di stenti. I suoi resti sono stati ritrovati nel 1993, nella grotta di Lamalunga, presso Altamura (Bari). Gli studi genetici confermano che si tratta di un Neanderthal, il il cui Dna è il più antico mai rinvenuto in Europa. Il suo studio, così come affermato da Giorgio Manzi (paleoantropologo dell’università Sapienza che coordina la ricerca insieme a David Caramelli dell’università di Firenze) “potrà aiutare a ricostruire l’evoluzione umana in Europa prima dell’arrivo dell’uomo moderno”.

Lo scheletro dell’uomo di Altamura rappresenta l’unico esempio integro giunto fino a noi di Neanderthal; i resti sono protetti naturalmente dalle stalattiti, le quali lo hanno parzialmente ricorperto aiutandone la conservazione. Si tratterebbe inoltre di un esempio di neanderthal arcaico, diverso rispetto dunque a quello presente in Europa durante l’arrivo dei Sapiens.

Articolo di Stefano Borroni

Fonte: http://www.ansa.it/scienza/notizie/rubriche/terrapoli/2015/03/23/uomo-di-altamura-era-un-neanderthal-dna-lo-conferma_e6e55612-d53a-4cc3-a841-f167cd67c73c.html?idPhoto=1

Fonte

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...