Augusto trasformò veramente Roma in una città di marmo?

Secondo lo storico romano Svetonio, Augusto si vantava di aver trasformato Roma da una città di mattoni crudi in una di marmo. Il suo motto “Marmoream se relinquere, quam latericiam accepisse” è una delle sue frasi più famose, spesso confermata dalle scoperte archeologiche e dalle diverse fonti storiche.

Ma quanto realmente Augusto trasformò Roma? Il Foro di Augusto, il Tempio di Apollo Palatino, il Teatro di Marcello, la Terme di Agrippa, e l’Ara Pacis sono solo alcuni esempi di monumenti edificati durante il suo principato e danno una buona idea delle opere volute da uno dei più famosi imperatori di Roma. Ma quanto le sue parole corrispondono effettivamente alla realtà? Uno studioso, Diane Favro, del Dipartimento di Architettura e Urbanistica presso l’Università della California di Los Angeles ha provato a dare risposta a questa domanda, investigando la topografia della Roma Antica attraverso l’ausilio delle più moderne tecnologie oggi disponibili.

Ha così affermato: “In qualità di storico dell’architettura, ho voluto esaminare l’impatto letterale di interventi augustea sugli antichi abitanti di Roma

Trenches-Augustan-Rome

Modello in 3D di Roma Antica, Experiential Technologies Center, UCLA, ©Regents of the University of California

Il risultato della ricerca è sorprendente e sembra mettere in dubbio le parole di Augusto. Basandosi su dati archeologici, letterari e storici, i ricercatori del progetto hanno creato un database dinamico di informazioni architettoniche che comprendono la data di costruzione , misure, materiali, e le posizioni di 400 noti edifici di epoca augustea. Hanno poi aggiunto i disegni ipotetici e la distribuzione di oltre 9.000 strutture supplementari, come case e negozi. Il risultato è una mappa 3d che dimostra anche le variazioni nel corso del tempo. Gli edifici di marmo sono raffigurati in rosso, quelli in mattoni in marrone, e gli edifici in costruzione in giallo. Gli utenti possono anche visualizzare come Roma sia cambiata tra ascesa di Augusto al potere nel 44 a.C e la sua morte nel 14 d.C. L’esperienza interattiva permette agli utenti di visualizzare Roma augustea da una varietà di prospettive, dal livello della strada a alto, dalla Piramide Cestia al Mausoleo di Augusto. Un click del mouse su un singolo edificio rivela le informazioni associate e dei metadati sottostanti. E ‘anche possibile valutare come la luce e l’angolo solare influenzassero la vista su Roma in diversi momenti della giornata.

Il modello digitale ha portato Favro a concludere che le strutture di marmo del programma di costruzione di Augusto ‘hanno avuto in realtà un impatto visivo per i romani solo ai piedi delle vie della città antica. Il terreno collinare e la densità di urbana di Roma hanno interferito con le linee di vista ed hanno reso difficile la vista sulle nuove strutture in marmo di Augusto. Piuttosto, le immagini e i suoni di costruzione incessanti, in contrasto con gli edifici completati stessi, possono aver dato l’illusione di una città nuova in marmo.

Alcuni studiosi hanno sostenuto che la dichiarazione di Augusto sia stata concepita in realtà per essere più metaforica che letterale, e si riferisce alla trasformazione politica di Roma ed alla fondazione dell’impero. Ma non c’è dubbio che egli avesse consapevolmente dato il via ad una grandiosa campagna di costruzioni di numerosi e maestosi edifici per celebrare la rinascita di Roma. Questo nuovo modello digitale fornisce dunque un modo all’avanguardia per vedere, con gli occhi del cittadino medio romano, il cambiamento paesaggio urbano durante il regno di Augusto.

Articolo di Stefano Borroni

fonte: http://archaeology.org/issues/182-1507/trenches/3380-a-spin-through-augustan-rome

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...