Continua la distruzione di Palmira ad opera dell’ISIS

palmyraBEIRUT – Lo stato islamico ha demolito tre antiche tombe nella storica città siriana di Palmira, ha riferito il direttore del sito di Palmira venerdì, e la distruzione degli antichi resti della città continua.

Maamoun Abdulkarim ha detto che il suo dipartimento ha ricevuto conferma dell’attacco di venerdì da immagini satellitari trasmesse dalle Scuole Americane di Ricerca Orientale, dell’università di Boston, e da testimoni residenti a Palmira.

All’inizio della settimana, lo stato islamico ha fatto detonare esplosivi nel Tempio di Bel, risalente a 2000 anni fa: uno dei passi più sfrontati della campagna estremista di distruzione di edifici e opere d’arte considerate non islamiche.

Le antiche tombe della zona Ovest di Palmira, localizzate nelle colline della periferia, sono alcuni dei resti più antichi nella città siriana. Si tratta di “edifici in arenaria che raccontano innumerevoli storie”, e che un tempo appartenevano alle più ricche famiglie di Palmyra, secondo l’Unesco, l’agenzia culturale delle Nazioni Unite.

“Le tombe erano i migliori esempi della civiltà di Palmira, della sua economia e prosperità” ha riferito il Sig. Abdulkarim.

La più rilevante delle torri distrutte erano Kitot, costruita intorno al 44 d.C., Elahbel, del 103, e Iamblichus, costruita nell’83.

“Sfortunatamente lo stato islamico continua a distruggere l’antico sito; distrugge e si vendica su una civiltà” ha fatto sapere il Sig. Abdulkarim, “la loro ideologia non permette loro di accettare mausolei islamici, monasteri cristiani, chiese, templi, idoli o torri tombali”.

In agosto, il gruppo estremista islamico sunnita ha anche distrutto il ben conservato tempio di Baalshamin di Palmira, di epoca romana.

“Chiunque abbia visto i resti di Palmira è rimasto impressionato dalla memoria della città, che incorpora la dignità dell’intero popolo siriano e le più elevate aspirazioni umane” ha detto martedì Irina Bokova, direttore generale dell’Unesco. “La forza della cultura è più grande di quella di tutte le forme di estremismo e niente può fermarla”.

Traduzione di Daniele B.

Fonte: http://www.wsj.com/articles/islamic-state-destroys-ancient-tombs-in-palmyra-1441364218?mod=e2fb

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...