Cipro, scoperta una ghirlanda dorata antica di 2400 anni

La scoperta è stata possibile indagando in un complesso sepolcrale antico di oltre 2400 anni e composto da tre camere funerarie e numerose altre tombe, situato presso l’antica città di Soloi (nel nord dell’isola). Due delle tre camere erano intatte ed al loro interno sono stati trovati anche resti umani. La terza camera deve esser stata preda dell’attività dei tombaroli, poiché è risultata esser vuota. 

è proprio in una delle due camere intatte che è stato ritrovato il manufatto dorato; Gli esperti sottolineano come tale oggetto sia molto simile a quelli trovati in genere nelle tombe macedoni. Hazar Kaba, archeologo dell’università di Ankara (Turchia) ha sottolineato come: “Questo complesso di tombe dia la chiara prova che Atene, potenza navale dell’epoca, fosse già in contatto con la città cipriota di Soloi”. L’isola avrebbe esportato rame e legname in cambio di oggetti di lusso.Lo studioso ha aggiunto inoltre che sarebbe in corso un esame del DNA sui resti umani ritrovati, per capire se ci fosse un legame di parentela tra i defunti.

Già abitata nel Neolitico, l’isola di Cipro fu colonizzata dai micenei verso la fine dell’età del Bronzo. Qui fu importata la famosa scrittura lineare B, grazie alla quale sappiamo che già in antichità l’isola era conosciuta con questo nome. Fortemente influenzata da oriente, entrò a far parte dell’impero Ittita verso la fine dell’età del bronzo, divenendo famosa per le sue esportazioni di Rame, presente qui in maniera abbondante. Il ritrovamento di numerosi vascelli carichi del materiale, hanno dato la conferma di come l’isola fosse particolarmente attiva nel commercio.

Perduta l’indipendenza a causa degli Ittiti, Cipro incominciò a passare nelle mani delle diverse potenze che si contendevano il controllo sul mare Mediterraneo. Strappata al controllo dei persiani nel IV secolo, dopo la campagna di Alessandro Magno, aveva già da diversi secoli adottato in parte la cultura greca, organizzando il proprio territorio in diverse polis indipendenti. Fu solo tuttavia con l’avvento del regno tolemaico che l’isola si ellenizzò in maniera definitiva, abbandonando anche l’uso del famoso sillabario fenicio.

Articolo di Stefano Borroni

fonte: http://archaeology.org/news/3794-151013-cyprus-tomb-wreath

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...