Alberto Angela finanzierà il restauro di un altro affresco a Pompei

Grazie a parte dei proventi del libro “tre giorni a Pompei” era già stato restaurato un affresco presente in una villa pompeiana, ovvero “l’Adone Ferito” e presentato al pubblico in data 24 agosto, proprio quando le fonti antiche attribuiscono il giorno in cui Pompei ed Ercolano rimasero vittime dell’eruzione vulcanica del 79 d.C.

alberto angelaSecondo Alberto Angela, parte dei soldi rimasti dagli utili del libro verrà utilizzata per compiere un altro restauro nella stessa villa, cioè l’affresco “Toletta di un ermafrodito”, così che che: “il lettore comune si senta parte del recupero di un patrimonio simile. A maggior ragione oggi, quando assistiamo alla distruzione di tesori inestimabili

Intervistato dal Corriere del Mezzogiorno ha ribadito il suo amore per la terra partenopea nonché di essere contento (ma non sorpreso) per l’affetto mostrato dai fan, contrariamente a quanto si possa pensare, molti dei quali sono giovani liceali e universitari.

Angela non punta il dito contro la politica quando si parla del degrado archeologico del sito. Intervistato ha sostenuto infatti di non aver mai incontrato nessuno che volesse male a Pompei, se non un cattivo coordinamento tra i diversi enti. Per l’archeologo e divulgatore scientifico, Pompei rimane la chiave per la comprensione della civiltà romana; Nemmeno Roma è rimasta conservata così bene, anche se purtroppo la sopravvivenza di Pompei è dovuta a circostanze drammatiche.

Pompei rimane il sito dove la vita quotidiana dell’antichità è più facilmente percepibile secondo Alberto; Una ragione in più per salvare questo patrimonio dell’Italia e dell’umanità.

Articolo di Stefano Borroni

Intervista integrale: http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/arte_e_cultura/15_ottobre_29/alberto-angela-l-adone-ferito-restauro-un-altro-affresco-toletta-un-ermafrodito-e166b8f6-7e16-11e5-8d31-dcf1e39e2749.shtml?refresh_ce-cp

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...