Cina, nel tempio buddista il ginkgo biloba di 1.400 anni fa

Centinaia di persone da tutta la Cina si recano ogni anno nelle Zhongnan Mountains, nella parte nord-occidentale del Paese, per osservare un incredibile spettacolo della natura: le foglie lasciate sul terreno da un ginkgo biloba, vecchio di oltre 1.400 anni.

Quando a metà novembre l’albero inizia a perdere le foglie, il giallo intenso che colora il terreno circostante ha fatto sì che il sito venisse chiamato “maidenhair” (letteralmente, “capelvenere”).
Il mare di giallo che si viene a creare sotto questo albero crea un’atmosfera perfetta per i monaci buddisti che vogliono venire a meditare in questo posto.

tree

Il ginkgo biloba è anche conosciuto come “fossile vivente”, a causa della capacità di saper resistere al passare del tempo di fronte ai cambiamenti climatici: i primi esemplari di questa pianta risalgono a 200 milioni di anni fa, durante l’era geologica del Permiano.

Fonti: The Indipendent

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...