Qual è il significato delle bandiere?

Croci, stelle, simboli. Perché un Paese dovrebbe adottare uno stemma invece che un altro? Quali sono le motivazioni storico-culturali che stanno dietro ad una scelta di questo tipo? Amanti della storia ha provato a dare una risposta a queste domande, analizzando le bandiere di 10 Nazioni del mondo.

  1. Italia

bandiera 1

Non potevamo che iniziare questa rassegna con la bandiera italiana. Definito dal 12° articolo della Costituzione, il tricolore subisce l’influenza della bandiera francese. Tuttavia, sul suo reale significato ci sono varie correnti di pensiero: secondo alcuni il bianco, rosso e verde rappresenterebbero il paesaggio italiano (verde) e lo stemma di Milano (bianco e rosso), in quanto simbolo scelto dalla Legione Lombarda. Secondo altre teorie i tre colori starebbero a indicare il paesaggio (verde), le nevi perenni (bianco) e il sangue versato dai nostri soldati (rosso). Fu adottata dalla Repubblica Cisalpina, fondata da Napoleone, l’11 maggio 1798.

2. Angola

bandiera 3

La bandiera del Paese africano, adottata nel novembre 1975, è composta da due bande orizzontali: quella rossa rappresenta il sangue versato durante la lotta per l’indipendenza, mentre quella inferiore (nera) sta ad indicare l’Africa. Lo stemma al centro è una riproduzione del simbolo dell’Unione Sovietica, sotto la cui egida il Paese si è reso indipendente nel 1975: la falce e il martello si sono qui trasformati in un machete e una ruota dentata e la stella a 5 punte rappresenterebbe i lavoratori.

3. Regno Unito

bandiera 9

La Union Flag, ovvero la bandiera del Regno Unito, fu adottata nel 1801 quando nacque il Regno Unito di gran Bretagna e Irlanda.  Si tratta, unico caso al mondo, dell’unica bandiera ad aver sventolato su tutti i sei continenti contemporaneamente: Europa, America, Asia, Africa, Oceania e Antartide.

Al suo interno è possibile individuare i Paesi che formano il Regno Unito: la croce di San Giorgio (Inghilterra), croce di Sant’Andrea (Scozia) e la croce di San Patrizio (Irlanda). La bandiera del Galles, il cosiddetto “dragone rosso“, non è invece presente perché il Paese divenne parte dell’Inghilterra nella prima metà del ‘500.

4. Vietnam

bandiera 15

Come la maggior parte dei Paesi che hanno raggiunto l’indipendenza con un governo comunista, la bandiera del Vietnam ha al centro una stella a 5 punti (come pure, abbiamo visto, l’Angola). Le cinque estremità rappresentano gli operai, i soldati, i contadini, i giovani e gli intellettuali e il rosso indica la rivoluzione socialista. La bandiera fu adottata dal Paese il 30 novembre 1955.

5. Spagna

bandiera 10

All’interno della bandiera del Paese iberico, composta da tre bande orizzontali, è possibile vedere lo stemma di Spagna: ognuno dei quattro quadranti rappresenta uno dei quattro regni che furono riuniti nel XV secolo. Nel dettaglio, essi rappresentano la Castiglia (castello), Leòn (leone), Aragona (senyera) e Navarra (catene unite).
Comunemente, la bandiera spagnola è conosciuta con il nomignolo “rojigualda“.

6. Cuba

bandiera 5

Molto simile a quella del Porto Rico, la bandiera ufficiale cubana fu adottata ufficialmente il 20 maggio 1902 e ricorda in parte la “stars and stripes” degli Usa. Le tre strisce blu indicano in territori in cui era suddivisa Cuba, mentre le due strisce bianche stanno a simboleggiare la forza del combattente.
Sulla sinistra, un triangolo rosso ricorda il sangue versato dai patrioti morti per l’indipendenza e la stella bianca simboleggia la libertà.

7. Germania

bandiera 7

La bandiera nazionale tedesca, la stessa adottata dalla Germania Ovest il 23 maggio 1949, presenta tre bande orizzontali di colore diverso: nella parte superiore e inferiore (nero e oro) viene rappresentata la Germania meridionale, mentre la parte centrale (rosso) indica la Germania settentrionale.
Ci sono varie teorie sul motivo di questo simbolismo: secondo alcuni esperti, il motivo sarebbe da ricondurre alla lotta di giovani studenti universitari contro l’occupazione napoleonica, mentre secondo altri studi i colori deriverebbero dallo stemma del Sacro Romano Impero.

8. Israele

bandiera 2

La bandiera dello Stato d’Israele, adottata nell’ottobre 1948, rappresenta una stella di David su uno sfondo bianco, tra due strisce blu. La stella di David rappresenta la religiosità ebraica ed è composta da due triangoli, l’uno per indicare la terra e la materia e l’altro per rappresentare il cielo e lo spirito.
Secondi alcuni storici, le strisce blu potrebbero rappresentare i fiumi Nilo ed Eufrate: questi sarebbero i confini naturali dei territori che il Paese cercherebbe di conquistare.

9. Francia

bandiera 6

Il drapeau français, molto simile al tricolore italiano, nasce durante la rivoluzione del 1789 ed unisce i colori della città di Parigi (blu e rosso) con quello dei Borbone (bianco). Secondo alcuni esperti, il vessillo reale fu introdotto per volere dal marchese di Lafayette, comandante della Guardia.
La bandiera fu adottata nel 1794 durante la prima repubblica, anche se l’adozione ufficiale sarebbe arrivata solamente nel 1812.

10. Brasile

bandiera 4

La bandiera nazionale dello Stato sudamericano, adottata ufficialmente il 19 novembre 1889, presenta le ricchezze del Paese: un rettangolo verde (Foresta Amazzonica) con all’interno un rombo giallo (miniere d’oro).
All’interno del rombo, una sfera blu con il motto nazionale brasiliano (“ordem e progresso“: ordine e progresso) riproduce le stelle nel cielo della capitale la notte in cui fu proclamata la repubblica.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...