5 curiosità sui papi che forse non conosci

La storia sui vescovi di Roma è una delle più affascinanti e misteriose di tutta l’umanità. L’influenza della Chiesa cattolica sulla politica e sulla società italiana è evidente fin dai primi secoli della sua costituzione.
Quali sono le 5 curiosità più interessanti su una della monarchie più antiche del mondo?

1. Papa Stefano II, where are you?

Nato a Roma all’inizio dell’VIII secolo venne eletto al soglio pontificio il 22 marzo 752, succedendo a Zaccaria (679-752). Di salute cagionevole il cardinale rimase vittima di un ictus tra il 24 e il 25 marzo e il giorno successivo morì senza essere incoronato pontefice.
Per questo motivo la numerazione dei papi trova alcune incongruenze. Se andiamo ad analizzare l’elenco delle successioni papali, potremo osservare come da papa Zaccaria si passi direttamente a papa Stefano III.

2. Quanti sono gli antipapi?

La numerazione ufficiale della Chiesa di Roma è abbastanza concorde su questo punto: gli antipapi sono 43.
Il primo è considerato Ippolito che venne eletto contro Callisto I da un gruppo scismatico di Roma nel 217. Nonostante questa controversia, decise di riconciliarsi con il pontefice legittimo Ponziano (230-235) e fu canonizzato.
L’ultimo in ordine di tempo è stato invece Felice V, conosciuto anche come ‘Amedeo il Pacifico‘ a causa della sua carriera politica: fu infatti duca di Savoia e principe di Piemonte, prima di ritirarsi a vita monastica nel castello di Ripaille, nell’Alta Savoia. La controversia sul ruolo dell’antipapa si colloca nel 1438 nell’ambito dello scontro conciliare tra i vescovi di Ferrara e quelli di Basilea e nella deposizione di papa Eugenio IV. Solamente con l’elezione di Niccolò V nel 1447 questo piccolo scisma si sarebbe concluso con le dimissioni spontanee di Amedeo VII, alias papa Felice V.

3. Giovanni XX

Non è mai esistito un papa chiamato Giovanni XX per esistendo un Giovanni XXI, XXII e XXIII. La motivazione risiede in una serie di errori storici basati sulla mancanza di una cronologia esatta di alcuni pontificati, come quello di Giovanni XV e Giovanni XIX. Il continuo sommarsi di incomprensioni ha fatto sì che nella numerazione ufficiale fosse aggiunto un pontefice in più, opportunamente tolto quando ci si è resi conto del drammatico errore.

4. Qual è il pontificato più lungo?

Nella storia della Chiesa è Pietro il pontefice che è rimasto più a lungo sul soglio di Roma ed esattamente dal 33 al 67 d.C. per un totale di 34 anni (oltre 12.000 giorni). Il primo papa della Chiesa cattolica sarebbe stato succeduto da San Lino e, in segno di rispetto verso l’apostolo di Gesù Cristo, nessuno dei successivi 265 vescovi di Roma ha mai assunto il nome di Pietro II.

5. Quanti papi hanno rinunciato alla carica di pontifex maximus?

Il codice di diritto canonico prevede espressamente la rinuncia dei propri doveri, a patto che “la rinuncia sia fatta liberamente e che venga debitamente manifestata” (canone 332, comma 2). Nel corso della storia sono stati numerosi i pontefici che hanno abdicato: Clemente I (I secolo d.C.) fu costretto a rinunciare alla tiara perché arrestato ed esiliato; Ponziano (III secolo d.C.) indicò Antero come suo successore poco prima dell’esilio in Sardegna e così via, fino ai due casi più celebri: Celestino V, la cui rinuncia fu stigmatizzata da Dante Aligheri nella Divina Commedia con le parole “colui che fece per viltade il gran rifiuto” (3° canto dell’Inferno), e Benedetto XVI, il quale ha annunciato l’intenzione di voler lasciare il soglio pontificio l’11 febbraio 2013.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...