Massacro nel Neolitico

La guerra è più antica della storia. Nel nord-est della Francia, in Alsazia, è emersa un’ulteriore prova materiale grazie al lavoro degli archeologi.

Prima dell’invenzione della scrittura le diverse tribù che popolavano la terra combattevano per il predominio sulle risorse, spesso anche umane, in veri e propri scontri armati. Non esistendo ancora la documentazione ufficiale e la scrittura non sappiamo quasi nulla sulla vita di queste persone, né come si svolsero le battaglie, né tanto meno chi fossero i leader dei diversi gruppi. La storia ufficiale ricalca solo una minima parte della nostra specie (sapiens sapiens). Il più antico scontro, documentato scientificamente, avvenne 10.000 anni fa in Africa (Kenya) anche se nulla lascia pensare che non ne siano avvenuti altri in precedenza. Lo stesso famoso Otzi, o uomo di Similaun, morì molto probabilmente in seguito ad uno scontro armato.

Per arrivare alla prima battaglia descritta attraverso i documenti ufficiali bisognerà aspettare che passino più di 8000 anni da quello scontro avvenuto in Kenya, con la battaglia vinta dagli egizi a Kadesh.

guerra_neolitico.jpg

resti umani ritrovati in Kenya, vittime della prima battaglia documentata, scientificamente, della nostra storia

Nel nord-est della Francia, in Alsazia, è emersa un’ulteriore prova materiale di questi atti di guerra. Gli archeologi, mentre stavano scavando presso un antico villaggio fortificato (datato circa a 4400 – 4600 anni prima della venuta di Cristo), hanno rinvenuto i resti mutilati di un giovane ragazzo e altri cinque uomini. L’archeologo Philippe Lefranc suggerisce che probabilmente furono uccisi dopo esser stati catturati, attraverso un vero e proprio rito della vittoria.

Il ricercatore ha aggiunto:

Il rituale avvenne probabilmente al centro del villaggio durante le celebrazioni per la vittoria. Tutti i resti rimanenti gettati in una discarica

L’archeologo crede anche che i prigionieri fossero venuti da est; verso la fine del V millennio a.C. la regione fu invasa da una popolazione proveniente dalla Germania. Non vi è ovviamente certezza anche se la sostituzione repentina dei metodi di sepoltura locali e del vasellame sembrano proprio suggerire un cambiamento di popolazione.

massacro_neolitico

I resti ritrovati dagli archeologi francesi in Alsazia

 

Articolo di Stefano Borroni

fonte: http://www.archaeology.org/issues/227-1609/trenches/4735-trenches-france-neolithic-battle

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...