Gioco letterario: quanti incipit riesci a riconoscere?

Nel mezzo del cammin di nostra vita, mi ritrovai per una selva oscura, ché la diritta via era smarrita“: tutti saprebbero riconoscere a quale opera letteraria appartengono questi primi versi.
Ma siete capaci di farlo anche con altri testi? Mettetevi alla prova e controllate la soluzione in fondo all’articolo.

1)Sono nato a Ginevra e la mia famiglia è una tra le più in vista di quella repubblica. Per molti anni i miei antenati sono stati consiglieri e giudici federali, e mio padre ha ricoperto molte cariche pubbliche con onore e con buona reputazione“:

a – Moby Dick (H. Melville)
b – Frankenstein (M. Shelley)
c – Il giro del mondo in 80 giorni (J. Verne)

2)Spero che questo libro non venga mai letto“:

a – Fuochi (M. Yourcenar)
b – La figlia della Fortuna (I. Allende)
c – Così parlò Zarathustra (F. Nietzsche)

3)Incontrai Dean per la prima volta dopo la separazione da mia moglie. Mi ero appena rimesso da una seria malattia della quale non vale la pena di parlare, se non perché aveva a che fare con quella separazione avvilente e penosa e con la sensazione di morte che si era impadronita di me“:

a – Howl (A. Ginsberg)
b – Post office (C. Bukowski)
c – Sulla strada (J. Kerouac)

4)Sono nato nell’anno 1632, nella città di York, da una buona famiglia, ma non del paese; mio padre era uno straniero di Brema che si era stabilito in un primo tempo a Hull“:

a – Robinson Crusoe (D. Defoe)
b – Ivanhoe (W. Scott)
c – Cent’anni di solitudine (G. Marquez)

5)Tutte le famiglie felici si somigliano; ogni famiglia infelice è invece disgraziata a modo suo“:

a – Delitto e castigo (F. Dostoevskij)
b – Le anime morte (N. Gogol)
c – Anna Karenina (L. Tolstoj)

6)È una verità universalmente riconosciuta, che uno scapolo in possesso di un’ampia fortuna debba avere bisogno di una moglie“:

a – Cime tempestose (E. Brontë)
b – Orgoglio e pregiudizio (J. Austen)
c – Il conte di Montecristo (A. Dumas)

7)Le donne, i cavallier, l’arme, gli amori,
le cortesie, l’audaci imprese io canto,
che furo al tempo che passaro i Mori
d’Africa il mare, e in Francia nocquer tanto“:

a – La Gerusalemme liberata (T. Tasso)
b – Orlando Furioso (L. Ariosto)
c – Eneide (Virgilio)

8)Tutti gli stati, tutti e’ dominii che hanno avuto e hanno imperio sopra gli uomini, sono stati e sono o repubbliche o principati“:

a – Il principe (N. Machiavelli)
b – Leviatano (T. Hobbes)
c – Due trattati sul governo (J. Locke)

9)Era una fresca limpida giornata d’aprile e gli orologi segnavano l’una. Winston Smith, col mento sprofondato nel bavero del cappotto per non esporlo al rigore del vento, scivolò lento fra i battenti di vetro dell’ingresso agli Appartamenti della Vittoria, ma non tanto lesto da impedire che una folata di polvere e sabbia entrasse con lui“:

a – Al faro (V. Woolf)
b – Brave new world (A. Huxley)
c – 1984 (G. Orwell)

10)Solenne e paffuto, Buck Mulligan comparve dall’alto delle scale, portando un bacile di schiuma su cui erano posati in croce uno specchio e un rasoio. Una vestaglia gialla, discinta, gli era sorretta delicatamente sul dietro della mite aria mattutina“:

a – Ulysses (J. Joyce)
b – La montagna incantata (T. Mann)
c – Il Signore degli Anelli (J. R. R. Tolkien)

Soluzioni:

1) B
2) A
3) C
4) A
5) C
6) B
7) B
8) A
9) C
10) A

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...