Il ritmo del latino

Un tempo molto più di oggi, la poesia necessitava, nella sua recitazione, un certo ritmo, che si può ora rinvenire nella forma e nel ritmo “in sé” delle singole parole: proprio per questo oggi le composizioni poetiche mancano di un certa cadenza.

Infatti, nell’antichità ma non solo, il ritmo della poesia veniva determinato non dalle singole parole bensì da canoni ben precisi, al costo di cambiare l’accentazione dei vocaboli rispetto a quella usata nella lingua comune. Ciò è vero in tutta la poesia antica, greco-romana, ma anche nel Medioevo e -più sporadicamente- anche in tempi relativamente più recenti. Esistevano varie tipologie di metro, dalle origini più disparate, come ad esempio il trimetro giambico: ˘ˉ˘ˉ˘ˉ˘ˉ˘ˉ˘ˉ (dove ˉ indica una vocale lunga e ˘ una breve). La distinzione oggi in uso tra la durata delle varie note (semibreve, minima, semiminima ecc.) deriva anche da questo.

Molti di voi conosceranno il celeberrimo “Tìtyre tù patulaé recubàns sub tègmine fàgi” delle Bucoliche virgiliane: in tal caso l’allegro ritmo è conferito principalmente dalle parole in sé, come oggi, ma nella poesia latina e greca era in realtà onnipresente un sistema metrico preciso. Ciò non deve sorprenderci: la poesia nacque in ambito musicale, ove il ritmo era quindi necessario.

Ecco dunque i Tyrtarion, un gruppo che si occupa di mettere in musica la poesia latina, anche dove non lo era. Nei video che vi proponiamo, infatti, il gruppo compie lo splendido lavoro di recitare le poesie con il ritmo corretto, ma la poesia latina (eccettuato il genere epico) non era messa in musica. Lodevole inoltre la lettura del latino secondo la pronuncia classica e non scolastica-medievale.

Fatta questa piccola precauzione letteraria, buon ascolto!

https://www.youtube.com/shared?ci=ONeYHIuk9YA

https://www.youtube.com/shared?ci=SjzUW-L7gYM

Ed ecco inoltre un video esplicativo della lettura in metrica:

https://www.youtube.com/shared?ci=EYGJZhiTK5Q

 

Un pensiero su “Il ritmo del latino

  1. Pingback: Il ritmo del latino | Pietroalviti's Weblog

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...