I Kraftwerk: un nuovo futurismo nella Germania spezzata in due

I più attempati se li ricorderanno come un’avanguardia musicale, forse addirittura come genitori della musica elettronica.

Come da titolo, stiamo parlando dei Kraftwerk, nati a Düsseldorf (allora Germania dell’Ovest) nel 1970.

Fino ad allora, la poca musica elettronica esistente era poco conosciuta e ignorata: i Kraftwerk posero le basi per lo sviluppo di una nuova musica, più astratta e modellabile, e che portò negli anni ’80 ai celebri motivi al sintetizzatore.

Vi presentiamo due brani, di cui uno, Die Mansch-Maschine, in un’ottima versione live piuttosto recente. Fanno entrambi parte dell’album “Die Mansch Maschine”, “L’uomo-macchina”, edito nel 1978.

Buon ascolto!

Annunci

Un pensiero su “I Kraftwerk: un nuovo futurismo nella Germania spezzata in due

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...