In Argentina è stata scoperta un’ampia collezione di reperti nazisti

In una piccola stanza, nascosta dietro una libreria, all’interno di una casa nei sobborghi di Buenos Aires, la polizia argentina ha scoperto una collezione di reperti nazisti: si tratta del ritrovamento più importante nella storia del Paese.

Sono presenti 75 oggetti, tra busti di Adolf Hitler, bandiere, monili militari, oggetti di uso comune con l’effigie del Führer e una macabra apparecchiatura medica.
Le autorità sostengono che è molto probabile che i reperti appartenessero ai principali gerarchi nazisti, durante la seconda metà degli anni ’30 e la seconda guerra mondiale.

Questo slideshow richiede JavaScript.

«I nostri primi rilievi hanno dimostrato che gli esemplari sono originali», afferma Patricia Bullrich, responsabile del Ministero per la Sicurezza.
Tra i reperti figura anche un coltello con una svastica, simbolo del Terzo Reich: la polizia sta cercando di determinare le modalità con cui questi oggetti siano entrati nel Paese, ma l’ipotesi più probabile e storicamente verosimile è che siano stati introdotti dalle alte cariche tedesche che emigrarono in sud America al termine della seconda guerra mondiale, tra cui i casi noti di Josef MengeleAdolf Eichmann.

Fonti: theguardian.com, lastampa.it.

Annunci

Un pensiero su “In Argentina è stata scoperta un’ampia collezione di reperti nazisti

  1. Pingback: Seconda guerra mondiale, quando i nazisti progettavano di bombardare il Cile | Amanti della storia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...