La musica che piacque a Petrarca

Jacopo da Bologna fu un importante compositore fiorentino del XIV secolo, esponente dell’Ars Nova, genere musicale che si sviluppò in Francia e in Italia nel 1300 con l’intenzione di superare i canoni musicali precedenti, appartenenti all’Ars Antiqua. Vi proponiamo qui una raccolta di madrigali e cacce (due composizioni tipiche dell’Ars Nova italiana) nonché un’opera citata…

La musica arabo-andalusa

Vi immaginate un classico brano musicale medievale europeo unito al canto arabo? Parlo proprio di quelle melodie acustiche e ritmiche che hanno accompagnato i secoli successivi al disgregamento dell’Impero Romano d’occidente, uniteci però un cantato in lingua araba. Sembrerebbe un curioso esperimento moderno, eppure tutto ciò è già avvenuto secoli fa. Nella prima metà dell’VIII…

La musica della Guerra dei Trent’Anni

Prima di Bach, in Nord Europa, soprattutto in Germania, si verificò lo sviluppo di un importante genere compositivo nato nella Francia medievale: il mottetto. Il mottetto è un genere di composizione originatosi nell’ambito della musica sacra, nel XIII secolo, come uno dei tanti sviluppi del canto gregoriano polifonico di Léonin e Pérotin, di cui avevamo…

I Kraftwerk: un nuovo futurismo nella Germania spezzata in due

I più attempati se li ricorderanno come un’avanguardia musicale, forse addirittura come genitori della musica elettronica. Come da titolo, stiamo parlando dei Kraftwerk, nati a Düsseldorf (allora Germania dell’Ovest) nel 1970. Fino ad allora, la poca musica elettronica esistente era poco conosciuta e ignorata: i Kraftwerk posero le basi per lo sviluppo di una nuova…

“Compie grandi opere”, disse Bach

Johann Sebastian Bach (1685-1750) fu indubbiamente uno dei più grandi compositori della storia dell’umanità, se non forse il più grande in assoluto. Organista e compositore presso la chiesa protestante di Lipsia, in Germania, scrisse più di mille opere musicali, soprattutto di carattere religioso. Oggi ve ne presentiamo una in particolare, il Magnificat, che in latino…

Le origini della befana: figurazione di un ciclo terminato

Contrariamente a come potrebbe sembrare, il nome di “befana” non deriva da “epifania”, né viceversa. E la strega del 6 gennaio non è una figura cristiana, nonostante tale data coincida con quella che è tradizionalmente la venuta dei Magi presso il fasciatoio di Gesù – il “bambino-luce” (si legga a tal proposito questo articolo: https://www.facebook.com/112850062095704/photos/a.151036451610398.24627.112850062095704/1040616785985689/?type=3&comment_id=1040665382647496&comment_tracking=%7B”tn”%3A”R”%7D…

Le vere origini del Natale: non solo Sol Invictus

Si sa: esistono molti parallelismi tra il Natale cattolico e vari culti pagani di epoca romana. In particolare, sappiamo che il Natale deriva da un’evoluzione cristiana del culto orientale di Mithra, nato, secondo la tradizione, proprio il 25 dicembre da una vergine. Secondo gli antichi, l’anno solare terminava il 21 dicembre, ossia il giorno del…

Le launeddas: uno strumento nuragico

Si sa: grazie al suo isolamento, la Sardegna ha mantenuto intatte molte tradizioni e la sua stessa lingua, che fra le lingue romanze è quella più simile al latino. Prima dei Romani, però (e cioè dall’età del bronzo al II secolo a.C.) la Sardegna era popolata da un popolo di pastori e guerrieri: stiamo parlando,…