perche_scoppia_prima_guerra_mondiale2

Perché è scoppiata la prima guerra mondiale

La Grande Guerra fu un conflitto suicida; portò all’indebolimento dell’Europa e all’ascesa di nuove potenze extra-europee. Quali furono i motivi che portarono il vecchio continente a tornare sul campo di battaglia? A dirla con le parole del sociologo Gustave Le Bon “gli esseri umani sono mossi da forze inconsce più che da decisioni consapevoli, come fino…

Nazario-Sauro

Nazario Sauro. Storia di coraggio ed irredentismo

Il 1916 è stato forse l’anno più duro della guerra. Le più cruente battaglie si consumarono quell’anno in tutta Europa. E l’Italia, oltre a piangere i suoi fanti che a migliaia caddero valorosamente combattendo sull’Altopiano dei Sette Comuni bloccando la Strafexpedition e prendendo Gorizia, pianse anche numerosi personaggi che nella guerra contro l’Austria-Ungheria vedevano la…

martiri_big

C. Battisti e F. Filzi: storie di irredentisti italiani

La Prima Guerra Mondiale è una guerra che meriterebbe di essere riscoperta e studiata a parte, profondamente ed attentamente. Perché ridurla ad assalti suicidi con le baionette, gas asfissianti e trincee sarebbe stupido e riduttivo. Eppure a distanza di 100 anni ancora molti la vedono così. Ma, in realtà, fu molto di più: geopolitica, economia…

Cattura

1 luglio 1916: il giorno più lungo

Cento sono gli anni esatti che oggi ci separano da una delle più sanguinose battaglie della Prima Guerra Mondiale: la Battaglia della Somme. Il 28 giugno 2014 è stata la data che ha segnato l’inizio di un lungo periodo di commemorazioni. Commemorazioni speciali di giornate particolari di un evento tanto spettacolare quanto catastrofico: stiamo parlando della…

Immagine

La storia ‘con i se e con i ma’: la morte del marchese di San Giuliano il 16 ottobre 1914

Le circostanze in cui muore il nostro ministro degli Affari Esteri sono tra le più gravi di tutta la storia d’Italia, dall’età liberale a quella repubblicana. Il 16 ottobre 1914 l’Europa era in guerra. Attenzione però, l’Europa. Non l’Italia. Il 28 giugno a Sarajevo viene ucciso l’Arciduca Francesco Ferdinando, erede al trono dell’impero austro-ungarico, e…

primag1

TRA PICKELHAUBE E STAHLHELM, SIMBOLI DEL MILITARISMO GERMANICO

All’inizio della Grande Guerra gli eserciti avevano ancora, per impostazione, tattica ed equipaggiamento, influenze dal secolo precedente, nonostante gli sviluppi tecnologici in campo bellico. Basti pensare alle divise francesi del 1914, con ancora i pantaloni tinti in rosso sgargiante… oppure ai particolari elmetti chiodati tedeschi, chiamati in tedesco “Pickelhaube”, ovvero “elmo chiodato”. Il nome ufficiale…